Forum Europeo dell'Educazione
„un'Altra educazione è possibile!"

Invito per la prossima riunione del coordinamento europeo

Düsseldorf, 08.01.04

Care e cari colleghi,

Lo scorso settembre, il primo Forum dell'Educazione ha svolto i suoi lavori nello stesso momento in cui si svolgeva il summit europeo dei ministri dell'educazione a Berlino. Studenti ed insegnanti di tutta l'Europa hanno scambiato durante tre giorni le loro idee sulle questioni relative alla politica dell'educazione e hanno manifestato e hanno manifestato attraverso diverse azioni e con una manifestazione finale la loro protesta contro l'orientamento dominante che attualmente domina la politica dell'educazione in Europa.

Al fine di poter proseguire la discussione iniziata e intensificare lo scambio europeo, invitiamo cordialmente tutte le persone interessate a venire a discutere con noi dell'avvenire del Forum Europeo dell'Educazione e organizzare i prossimi comuni passi.

Invitiamo cordialmente tutte le persone interessate alla prossima riunione europea che avrà luogo :

Sabato 7 febbraio con orario 15.00 – 20.00
Domenica 8 febbraio con orario 10.00 – 15.00
in Italia a Roma
presso
UNICOBAS NAZIONALE
Via TUSCOLANA 9 Roma

Per iscrizioni, problemi organizzativi e domande:
Davide Rossi: fesalscuola@libero.it (italiano, español, français)
Oder Eva Gentes: evagentes@web.de (English, deutsch)

Con i nostri più solidali saluti
Davide Rossi (Unicobas Scuola, Italia)
Eva Gentes (scudag network, Germania)
Eveline Lehmann (VSS-UNES, Svizzera)
Nicole Desautels (Emancipation - Ecole émancipée intersidacale, Francia)
Pernille Skipper (DGS, Danimarca)

Organizzazioni invitanti:
Education is not for sale Network (Europe) ++ Scudag Network (Allemagne) ++ Unicobas Scuola (Italia) ++ Emancipation - Ecole Emancipée intersyndicale (Francia) ++ VSS-UNES (Svizzera) ++ DGS Danske Gymnasieelevers Sammenslutning (Danimarca) ++ Lithuanian National Union of Students (Lituania) ++ FESAL-E Svizzera (Svizzera) ++ Sud Education Grenoble (Francia) ++ LSV NRW – rappresentanti degli studenti della Renania del Nord e della Westfalia (Germania)