Unicobas l'AltrascuolA
aderente alla FESAL E - Federazione Europea del Sindacalismo Alternativo dell'Educazione
www.fesal.it
Relazioni internazionali : tel. diretto +39/3286974079 segreteria telef. fax +39 1782265600
fesalscuola@libero.it - fesalstudenti@infinito.it

Dall'Accademia Estiva di Analisi Culturali di Amsterdam

insieme per la cultura e l'educazione in Europa

Nella capitale olandese si è svolta ai primi di luglio '04 la prima edizione di " CASA - Cultural Analysis Summer Academy ", ovvero l'Accademia Estiva di Analisi Culturali, promossa dagli intraprendenti studenti e dottorandi europei, provenienti dalla Germania alla Turchia, che vivono ad Amsterdam.

È stata un'importante occasione di confronto, dibattito, conoscenza, amicizia. Comune l'analisi del difficile momento che attraversa la cultura in Europa. Le politiche di ridimensionamento e di contenimento economico colpiscono purtroppo l'educazione e l'istruzione, minando alla base il patrimonio fondamentale di identità diverse che dovrebbero concorrere ad accomunare i cittadini europei di domani, valorizzando la storia, l'arte, le lettere, così come la ricerca scientifica.

Un'ampia panoramica sul mondo, sulle contraddizioni interne al sistema dei paesi privilegiati dell'occidente e al rapporto tra Nord e Sud del pianeta, è stata aperta grazie a partecipanti provenienti da Singapore, dal Messico, dall'Argentina, dal Brasile. Dalla nazione del presidente Lula, Vanessa Andreotti ha anche informato in merito alla prima edizione del Forum Mondiale dell'Educazione, svoltosi nel febbraio ultimo scorso in Sudamerica.

Nell'ambito delle giornate di discussione, ampio spazio è stato riservato dagli organizzatori al Forum Europeo dell'Educazione. Insieme ad Eva Gents, promotrice della prima edizione di Berlino, Nicole Desautels del gruppo francese Emancipation, come Unicobas l'AltrascuolA abbiamo animato momenti d'informazione e diffusione delle idee dell'EEF.

Con generale condivisione è stata accolta l'idea di un Forum specifico dedicato all'educazione che ponga come centrali i temi del sapere, un Forum in cui sia garantito a ciascuno il diritto di parola e la possibilità di proporre seminari di approfondimento, una logica di apertura e di dialogo che mostra molte crepe - al contrario - nel meccanismo del Social Forum Europeo.

Soddisfazione grande poi nell'accogliere la proposta degli studenti scandinavi che, data la concomitanza della seconda riunione dei ministri europei dell'educazione, indetta per maggio prossimo in Norvegia, propongono in contemporanea e nella stessa città di Bergen, dal 20 al 22 maggio 2005, la realizzazione del secondo Forum Europeo dell'Educazione.

Largo interesse ha suscitato anche il progetto FESAL E, Cornelia Graebner, tra le promotrici di CASA, concorda nell'importanza di lottare contro la precarizzazione crescente a tutti i livelli, dalla scuola all'università, e per il primato della libertà d'insegnamento e d'apprendimento.

Tanta attenzione conferma l'importanza di procedere, al di là delle sei nazioni in cui siamo oggi presenti come FESAL E, nella costruzione della Federazione Europea del Sindacalismo Alternativo dell'Educazione, in proposito abbiamo accolto l'invito di animare un dibattito sulla FESAL E il prossimo anno nell'ambito di CASA.

Ci si è calorosamente lasciati con l'intenzione di vederci presto, da Londra (SFE) ad ottobre a Bergen (EEF) in maggio, prima di tornare ad Amsterdam nel luglio 2005 per la seconda edizione di CASA.

Un vivo ringraziamento va ai tanti, ragazze e ragazzi, che hanno reso possibile questa esperienza di confronto nella solidarietà, da Begum a Bastian, da Kate a Cornelia.

Le idee di cui siamo portatori procedono sulle nostre gambe, attraverso i nostri pensieri e i nostri cuori, lungo le strade d'Europa, è un lungo cammino ma sappiamo che stiamo percorrendolo insieme.

Milano, 7 luglio '04

il Responsabile delle Relazioni Internazionali  Unicobas l'AltrascuolA
Davide Rossi